Premi svizzeri di teatro

Gabi Bernetta

Premio svizzero di teatro 2018

wildwuchs Festival Basel

La cultura resa accessibile

 

Dal 2001 wildwuchs presenta arte e cultura internazionali alla Kaserne e in altre sedi basilesi. Il festival sperimenta nuove forme di danza, performance e teatro permettendo a persone provenienti da contesti diversi di partecipare attivamente alla vita culturale della città. Fino al 2013 la manifestazione era incentrata sulla valorizzazione del lavoro artistico di e con artisti con limitazioni fisiche o mentali. Sibylle Ott, cofondatrice e direttrice artistica fino a quell’anno, ha ricevuto nel 2009 il Basler Kulturpreis per i suoi meriti in questo campo. Nel 2013 il ruolo di direttrice è passato a Gunda Zeeb, già drammaturga al Theaterhaus Gessnerallee. Sotto la sua gestione il programma del festival è stato ampliato e si dedica a tematiche più generali quali l’invecchiare nella nostra società, l’interculturalità e l’emarginazione sociale. Dal 2016 wildwuchs porta la distinzione Kultur Inklusiv. Questo comporta che tutte le produzioni devono essere accessibili anche a persone con limitazioni oppure che il sito Internet e l’opuscolo del programma redatti in un linguaggio di facile comprensione.

wildwuchs si considera mediatore di incontri: tra artisti e pubblico, tra persone direttamente coinvolte e persone interessate. I progetti prodotti dal festival vogliono offrire a tutti pari opportunità d’accesso all’arte e incoraggiare il sentimento di appartenenza culturale malgrado le diversità. Insieme ai festival ORME di Lugano, BewegGrund di Berna e Out of the Box di Ginevra wildwuchs è partner del progetto IntegrArt del Percento culturale Migros. Le edizioni biennali del festival si sono svolte dal 2013 all’insegna di slogan quali «wir stören» (2013) e «wir übernehmen» (2015) – intesa è l’assunzione di responsabilità –, mentre per l’edizione 2017 dal titolo «Innen und Aussen» il festival ha collaborato con la clinica psichiatrica universitaria realizzando progetti sul posto con artisti professionisti.

«Il wildwuchs Festival Basel è fautore di incontri tra persone con particolarità molto diverse. Queste particolarità, a volte considerate limitazioni o cosiddette disabilità, si trasformano in capacità, talenti, opportunità per vedere la vita e il mondo da un altro – particolare – punto di vista. Il festival permette a delle persone di accedere a un determinato tipo di cultura al quale altrimenti non potrebbero partecipare e offre ad altre, che rientrano nella media della normalità, la possibilità di conoscere nuove prospettive alle quali altrimenti non avrebbero accesso. wildwuchs adempie così con impressionante coerenza, tenacia e naturalezza la funzione più essenziale della cultura».

Nicolette Kretz, Jurymitglied

www.wildwuchs.ch
zurück zur Übersicht