Premi svizzeri di teatro

Gabi Bernetta

Premio svizzero di teatro 2018

Ruedi Häusermann & Kapelle Eidg. Moos

Protagonista d’eccezione del teatro musicale

 

Ruedi Häusermann, nato a Lenzburg nel 1948, ha studiato economia e musica e oggi lavora come compositore e regista. Per i suoi lavori questo protagonista del teatro musicale contemporaneo ha creato un proprio linguaggio, che gli è ripetutamente valso distinzioni e premi, tra l’altro il premio d’arte della Città di Zurigo nel 2011. Insieme ai musicisti e attori Jan Ratschko (fisarmonica) e Herwig Ursin (clarinetto basso), Ruedi Häusermann (clarinetto) ha realizzato lo spettacolo «Kapelle Eidg. Moos», in cui il trio dà sfogo a una passione comune segreta: la musica ländler. Eidg. Moos non è un gruppo musicale convenzionale, bensì una banda anarchica, indipendente e sperimentale che mette in discussione le tradizioni primitive della Svizzera.

Ruedi Häusermann nei suoi pezzi, che nascono da lunghe fasi di gestazione, indaga le possibilità che il teatro e la musica hanno di aprirsi vicendevolmente nuovi spazi. Con molta cura dei dettagli crea spettacoli dai numerosi significati che illustrano la sua passione quasi ossessiva per l’arte e l’artigianato. Gli universi che Häusermann compone sono stati presentati, oltre che nei principali teatri della Svizzera, al Burgtheater di Vienna, alla Bayerische Staatsoper di Monaco, allo Staatstheater Hannover e alla Staatsoper Stuttgart. Lo Schauspielhaus di Zurigo ha presentato nel 2014 in prima assoluta «Robert Walser». Lo spettacolo musicale «Kapelle Eidg. Moos» è stato ripetutamente in cartellone tra il 2011 e il 2015, allo Schauspielhaus di Zurigo ma anche su quasi tutti i palcoscenici minori della Svizzera tedesca. Con «Radio Moos» del 2016 il trio ha proposto un seguito dei suoi artifici musicali e teatrali.

«Vorrei creare un universo in cui non ci si sente subito a proprio agio‛‚ spiega Ruedi Häusermann, l’inventore di Lenzburg. Nelle sue scenografie suoni, immagini, gesti, parole e luci si fondono in universi sfaccettati che fanno concorrenza al mondo reale per quanto sono ricchi, eterogenei e misteriosi. Da una trentina di anni il musicista, regista e compositore sonnambula per i teatri senza perdere il filo sottile della poesia. Insieme a Herwig Ursin e Jan Ratschko ha restituito al ländler un certo stupore. La loro banda Eidgenössisch Moos ha arricchito il teatro musicale di oggetti essenziali come il distributore di juchzer, lo jodel a pendolo e l’altoparlante per la testa».

Mathias Balzer, Jurymitglied

www.ruedihaeusermann.ch
www.eidgenoessischmoos.ch
www.radiomoos.ch
zurück zur Übersicht